Se le conosci le eviti #1

Il mondo delle mamme è bello perché è vario. E’ un po’ meno bello quando è avariato. Queste qui, se le conosci, le eviti.

Ho già detto più volte di non essere la madre perfetta. Ne sono, perfettamente, consapevole.

E che il mondo delle mamme è bello perché è vario, che ciascuna ha diritto di fare le proprie scelte e bla bla bla.

Dimenticatevi tutto.

Oggi voglio essere una brutta persona e dare libero sfogo alla mia penna.

Perché il mondo delle mamme è vario sì, ma può essere anche avariato.

Perché ci sono mamme che se le conosci, le eviti.

E se sei dotata di un certo spirito di osservazione, ti piace disegnare e hai un blog, finisce che trasformi il tutto in un hashtag.

#SELECONOSCILEEVITI

mamma-di-einstein

La mamma di Einstein non ha bisogno di presentazioni, si fa riconoscere fin dalle prime settimane di gravidanza.

Anche da embrione infatti, suo figlio è troppo avanti: è più lungo della media, più grosso della media, più bravo a farsi vedere nelle ecografie della media. Saluta proprio con la manina quando il ginecologo lo inquadra, veramente!

La mamma di Einstein ti conosce da 5 minuti, ma si affretta a chiederti quanto ha, che percentile ha, cosa fa e cosa non fa tuo figlio – che tu reputi assolutamente normale – e in soli altri 5 minuti, disintegra tutte le tue sicurezze di madre, raccontandoti le incredibili imprese e i fantastici traguardi del suo piccolo genio.

Non è l’amica mamma che tutte vorremmo avere?

– – –

mamma-paranoica

 

Il problema della mamma paranoica, non è tanto quello di essere molto paranoica. Lo siamo un po’ tutte, noi mamme.

Ciò che la rende infrequentabile è quella punta – dell’iceberg – di ignoranza che si accompagna a un bel po’ disupponenza, entrambe ahinoi amplificate dal fatto che abbia libero accesso ai social network.

Le basta leggere l’ultima allarmante notizia sui danni al cervello causati dall’esposizione prolungata dei bambini allelucine intermittenti natalizie, condivisa dall’autorevole pagina Grettomisto su Facebook, per far partire una catena di Sant’Antonio su whatsapp, tutta IN MAIUSCOLO e senza punteggiatura.

FATE GIRAREEE!!!

DICIAMO NO ALLE LUCINE DI NATALEEE!!!!

– – –

wonder mamma

Io non lo so se la Wonder Mamma ci è o ci fa. Vallo a sapere se lei è davvero una superdonna, con un supermarito, un superlavoro, dei superbambini, dei superamici del cuore.

Ma sai che c’è? Non me ne frega niente se sia vero oppure no. Il problema è solo nostro, e riguarda come ci fa sentire: delle supercaccole.

– – –

mamma happy hour

Nessuna giovane mamma disdegna un aperitivo, ogni tanto. Un’uscita con le amiche, una pizza, un cinema, qual è il problema?

Il problema sta fra quel ogni tanto e tutte le sere.

Perchè lei è giovane, è ancora nel fiore degli anni, e non può mica rinunciare a far baldoria perché ha messo al mondo un figlio, che diamine! Tanto lui è così bravo, dove lo metti sta.

La Mamma Happy hour ha lo stesso istinto materno di quei criceti che divorano i propri cuccioli perché gli tolgono spazio vitale.  Chiamate gli assistenti sociali!

– – –

Condividetele, pinnatele, twittatele. Mettete in guardia le altre mamme!

E mi raccomando, comportatevi bene, o le prossime #seleconoscileeviti potreste essere voi.

have fun.

4 comments

  1. Maria ha detto:

    Complimenti, Ornella per il blog e per l’articolo… tanto vero quanto disarmante e divertente! Il prossimo “se le conosci le eviti”potrebbe essere sulle nonne… care donne un pò tutte, tranne quelle che hanno dei nipoti “fenomeno” già in culla! …
    Leggerti é un piacere.In bocca al lupo per tutto.

  2. Melania ha detto:

    Bellissimo questo post! Tutto vero!

  3. Manuela ha detto:

    “Espone molte cazzate al quadrato” è fenomenale !!!

  4. Francesca ha detto:

    No vabbé! I miei twins si sono ipnotizzati davanti ai tuoi disegni e io sto ancora ridendo! Troppo bello e troppo vero questo post! Potrei taggare diverse mamme nelle varie categorie ma stasera mi sento buona! Grazie per il sorriso con cui mi fai preparare la cena!

Mi interessa sapere cosa ne pensi!